<link rel="stylesheet" href="/static/CACHE/css/main.c16175573b84.css" type="text/css" media="screen, projection">

Unique Bleu: intervista con il Designer

La collezione ceramica Unique Bleu by Provenza porta nell’interior design l’eleganza progettuale e la versatilità, offrendo libertà espressiva e possibilità di sperimentazione. Giancarlo Macchioni, Marketing e R&D Director di Emilgroup, ci ha raccontato i punti forza di questa collezione.

 

Qual è la fonte d’ispirazione di Unique Bleu by Provenza?

 

Unique Bleu si ispira alla pierre bleue del Belgio, una pietra molto particolare, tipica di quel territorio: le venature, sfumature e gradazioni delle sue superfici raccontano una storia millenaria che risale a oltre trecento milioni di anni fa, quando il territorio che corrisponde all’odierno Belgio era bagnato da un mare tropicale.

 

Cosa rende originale questa serie?

 

Con il progetto Unique Bleu abbiamo voluto realizzare una collezione capace di raccogliere e valorizzare tutte le differenti lavorazioni che vengono eseguite sulla pierre bleue. Queste finiture si possono combinare insieme dando vita ad un unico progetto architettonico versatile e originale che permette di “vestire” gli ambienti donando sapori e mood differenti. La collezione si presenta in due nuance cromatiche, Gris e Anthracite, e diverse finiture. Noble, elegante e minimal, presentata nella versione naturale e lappato veloutè, la quale propone un’ulteriore variante con i bordi irregolari, la versione Veloutè Brecciato.
La finitura Roulée per un look tridimensionale di grande impatto visivo, un effetto scanalato e sfaccettato ideale soprattutto a rivestimento. Renversée, interpreta il retro della pietra e riporta le tracce lasciate dai tagli dalla segheria che diventano segni decorativi. Ancienne è la versione recuperata, ideale anche per una posa modulare.

Cosa rende originale questa serie?

 

Con il progetto Unique Bleu abbiamo voluto realizzare una collezione capace di raccogliere e valorizzare tutte le differenti lavorazioni che vengono eseguite sulla pierre bleue. Queste finiture si possono combinare insieme dando vita ad un unico progetto architettonico versatile e originale che permette di “vestire” gli ambienti donando sapori e mood differenti. La collezione si presenta in due nuance cromatiche, Gris e Anthracite, e diverse finiture. Noble, elegante e minimal, presentata nella versione naturale e lappato veloutè, la quale propone un’ulteriore variante con i bordi irregolari, la versione Veloutè Brecciato.
La finitura Roulée per un look tridimensionale di grande impatto visivo, un effetto scanalato e sfaccettato ideale soprattutto a rivestimento. Renversée, interpreta il retro della pietra e riporta le tracce lasciate dai tagli dalla segheria che diventano segni decorativi. Ancienne è la versione recuperata, ideale anche per una posa modulare.

 

Ci può spiegare meglio la peculiarità della versione Brecciato?

 

Ciò che arricchisce ulteriormente la collezione e la rende originale è la proposta Brecciato, in cui i bordi del prodotto appaiono “spezzati”: un passaggio che avviene a fine ciclo produttivo, dopo che la superficie ceramica è stata rettificata. Si tratta di una lavorazione meccanica sui 4 lati che richiama l’effetto della pietra spaccata, brecciata, appunto, sui bordi. Questa finitura dona alla superficie l’aspetto naturale e realistico della pietra vera, esaltando la forza espressiva della collezione.

01 Maggio 2020

Magazine

Dal nostro blog