Rivestimenti sostenibili: le migliori piastrelle per una casa green

Dai propositi più universali fino ad arrivare alla specificità delle piastrelle sostenibili, oggi il benessere è un valore da declinare su ogni aspetto della progettazione. La sensibilità contemporanea ricerca nel design una bellezza più ampia, un’estetica che dalla superficie raggiunge la profondità delle questioni globali. Il cambiamento climatico ha raggiunto le dimensioni di una priorità – una chiamata alla responsabilità da ricercare dentro e fuori casa. L’edilizia e la progettazione d’interni sono terreni in cui la sostenibilità gioca un ruolo fondamentale. Se da un lato l’attenzione verso l’ecosistema è una tematica generalista, il rispetto dell’ambiente è suggerito anche dal fiorire di rivestimenti e finiture che fanno del dialogo con la natura una virtù: pensiamo al fascino senza tempo del legno o alla matericità della pietra. Portare all’interno dello spazio abitato le suggestioni naturali è uno dei trend più attuali. Per imprimere queste attenzioni in un disegno progettuale è necessario abbracciare il tema della sostenibilità come un valore fondante di ogni scelta stilistica e architettonica, a partire proprio dai materiali utilizzati. Ricercare rivestimenti sostenibiliè una tappa fondamentale di questo percorso. Il gres porcellanato si rivela una delle scelte più virtuose anche da questo punto di vista – approfondiamo di seguito tutti gli aspetti che lo qualificano come materiale ideale per piastrelle sostenibili.

Architettura sostenibile: quali sono i materiali migliori?

Quando parliamo di architettura sostenibile, ecco la prima cosa da tenere a mente: i materiali davvero sostenibili sono i materiali durevoli. Considerare questo primo aspetto è fondamentale per scegliere un rivestimento attento alle esigenze dell’ambiente oltre che all’estetica e alle performance. Da questo punto di vista il gres non teme rivali: non solo riesce a coniugare ricercatezza stilistica e prestazioni tecniche, ma è anche estremamente durevole, resiste sensibilmente di più rispetto ai rivestimenti più comuni, senza alcuna necessità di manutenzione. Questa capacità di “durare nel tempo” fa sì che, nel lungo termine – è questo l’orizzonte temporale su cui fare davvero la differenza – sia necessario produrre nonché trasportare meno materiale, con una conseguente diminuzione dell’inquinamento e dell’impatto ambientale nel suo insieme. Il gres è inoltre costituito da materiali riciclabili e può essere smaltito senza rischi per l’ambiente. Per quanto riguarda la tutela dell’ecosistema e delle risorse naturali – propositi essenziali per una casa green –, consideriamo anche che una piastrella in gres effetto marmo, ad esempio, non intacca gli scavi di pietra naturale che sono sempre più spesso in fase di esaurimento.
Per portare all’interno di progetti di singolare sofisticatezza tutto lo sfarzo delle pietre preziose senza impattare sulle risorse naturali, Tele di Marmo Precious by Emilceramica è la vera punta di diamante. La collezione propone una serie di piastrelle in gres porcellanato effetto quarzo caratterizzate dallo splendore e dalla magnificenza riservata ai gioielli più esclusivi. La luce si fa struttura mineraria su una superficie di inaudita profondità scenografica. L’esasperazione delle dimensioni enfatizza le preziosità del chiaroscuro e delle sfumature scintillanti. In abbinamento alla teatralità del cristallo, il catalogo si arricchisce della versione Agata in tre dominanti cromatiche: uno spaccato delle formazioni minerarie più opulente – una sontuosità sincera, senza precedenti e senza compromessi.

La conducibilità termica del gres e i suoi vantaggi

C’è un altro aspetto importante che fa la differenza in termini di sostenibilità: la conducibilità termica. Si tratta della capacità del materiale di trasmettere il calore ed è una caratteristica fondamentale applicata agli impianti di riscaldamento a pavimento. La conducibilità termica del gresè molto maggiore rispetto a quella di altri tipi di rivestimento come il parquet e il cotto e determina un notevole risparmio energetico. Questa caratteristica permette infatti di trasferire il calore in modo uniforme e con minor dispersione termica: un sistema efficace e performante che impatta molto meno sia sulle tasche del consumatore che sulle risorse dell’ambiente.
Il gres porcellanato rivela anche in questo caso la sua attitudine spiccatamente progettuale: grazie alle sue abilità camaleontiche è in grado di riportare sulle piastrelle le percezioni dei materiali più amati e le decorazioni più raffinate, senza nulla togliere alle performance tecniche ed energetiche. Un panorama vasto da esplorare, in cui spicca la creatività di Medley by Ergon. Ecco l’obiettivo: reinventare il classico battuto di terrazzo alla veneziana in chiave moderna. Una sfida vinta con l’intuito per i trend contemporanei e la profonda conoscenza della materia, nelle sue tradizioni, evoluzioni e possibilità. Il classico raggiunge l’attualità con un abaco di materie ceramiche versatile e votato alla sperimentazione. Le geometrie si intrecciano in un catalogo che segue il movimento della progettazione: le tre lavorazioni Classic, Pop e Rock aggiungono ritmo alla versione Minimal. Medley accende nuove opportunità compositive in ogni ambiente che voglia coniugare ricercatezza e contemporaneità.

ISO 14001 per rivestimenti ecologici: un pilastro dell’architettura green

L’attenzione all’ambiente è un pilastro dell’architettura contemporanea, una cura di cui essere orgogliosi e da riconoscere negli obiettivi e nelle azioni concrete. La sostenibilità in casa Emilgroup non è solo un proposito, è un impegno costante di cui il certificato ISO 14001 fa da conferma. Dal 2011 il gruppo è in possesso della certificazione che testimonia la capacità di un’organizzazione di adempiere la propria politica ambientale e di rispettare le leggi applicabili per limitare l’inquinamento e per migliorare costantemente la propria prestazione.
Emilgroup è stata una delle realtà pioniere in termini di tutela dell’ecosistema. Già negli Anni Ottanta si è dotata di un impianto per il ciclo chiuso delle acque e di un sistema di riciclaggio degli scarti di lavorazione. Un impegno che continua e si rinnova, nel pieno rispetto degli standard più esigenti sulle emissioni, per tutelare tutti i colori della natura.
Sono proprio i colori i protagonisti indiscussi di Pigmento by Ergon. Fonte di grande ispirazione per esplorare le possibilità dei rivestimenti con disegni, il colore si fa materia tra espressione ed emozione. Compattezza e sfaccettatura, opacità e sinuosità, minimalismo e decorativismo. Percezioni distanti che trovano una superficie d’incontro in un catalogo ampio e autoriale. Le nove dominanti cromatiche, dalle nuance pastose e dense, sono disponibili nella versione Cardboard che emula l’effetto inedito del cartone – la tridimensionalità cartacea dell’arte. L’attitudine artistica di Pigmento raggiunge le dimensioni di un capolavoro nei maxi decori, Carioca, Peonia e Pop Art. Le possibilità compositive si fanno sempre più ramificate – sotto la superficie ceramica si agitano creatività, performance tecniche e tutela all’ambiente: le piastrelle sostenibilisono un esercizio di sintesi, un valore che diventa materia, un nuovo patto tra design e natura.

22 Novembre 2022