<link rel="stylesheet" href="/static/CACHE/css/bceb7cc9b2f4.css" type="text/css" media="screen, projection">

Come abbinare piastrelle e mobili

Si tratta di una delle sfide più tipiche di ogni interior designer e di chiunque voglia arredare casa con stile e armonia (senza inciampare in errori e scelte antiestetiche): come abbinare piastrelle e mobili. Il punto focale per una scelta di arredamento ben congegnata è proprio l’equilibrio tra i rivestimenti e gli arredi, lo stesso dialogo che c’è tra oggetti di scena e fondale in una scenografia teatrale, lo stesso principio che dà vita e armonia ai nostri spazi abitati.
Individuare la giusta combinazione di piastrelle e mobili può non essere immediato; del resto, si tratta di un elemento cardine nella definizione degli ambienti. La prima cosa da tener presente prima di chiederci come abbinare le piastrelle è l’idea che vogliamo trasmettere, come vogliamo che appaia la stanza, quale sensazione vogliamo che susciti, quale lo stile d’ispirazione e quali le necessità e i desideri di design.
Vediamo dunque alcuni consigli per riuscire a rendere armonioso e valorizzante l’arredamento.
La prima strada è seguire un percorso cromatico. In continuità di palette per un effetto più morbido e armonioso (pensiamo al bianco e alle tonalità più chiare in abbinamento ai colori neutri o pastello) o, al contrario, attraverso contrasti più audaci e d’impatto. Un’altra caratteristica fondamentale da mettere in accordo tra pareti, pavimenti e mobili è la texture dei materiali. Per una scelta vincente e per fare in modo che i diversi elementi siano in armonia, il colore non basta. È necessario prestare attenzione alle venature, alla lavorazione e alla finitura dei materiali scelti. Abbinare texture più evidenti (come le tipiche venature del legno) a superfici più neutre, piene e laminate, si rivela spesso un’ottima bussola per arredare gli spazi con armonia. Il legno, in questo delicato (ma creativo) gioco di equilibri, ha un ruolo da protagonista; con le svariate possibilità – sia cromatiche che di texture – offerte dal gres porcellanato effetto legno, diventa un elemento di grande tendenza per arredare ogni spazio della casa.

I pavimenti giusti per l’arredamento in legno

Il mobilio in legno è da sempre uno dei capisaldi dell’arredamento. Dallo stile classico delle lavorazioni più antiche fino ai nuovi orizzonti del gusto moderno negli stili industrial, nordico o shabby chic. Tale materiale, infatti, è oggi capace di scaldare l’ambiente mantenendo uno stile fresco e contemporaneo.
Nello scegliere i pavimenti per arredamenti in legno, una delle soluzioni più classiche è lavorare sui toni neutri e i colori chiari – una base lineare e versatile, pronta per essere ravvivata e arricchita dagli arredi.
Un’altra soluzione, più ricercata e di carattere, è optare per un pavimento in finto parquet. In questo caso è fondamentale abbinare il tipo di legno dei mobili e delle piastrelle in base al colore, al sottotono caldo o freddo e in base alla texture, per ricreare raffinati giochi di continuità e contrasto legno su legno.
Un’ottima scelta per i pavimenti per arredamenti in legno si rivela in quest’ottica Provoak by Provenza. Una celebrazione della versatilità del legno in tutta la sua potenza materica ed evocativa. Fascino, naturalezza, calore. Sono queste le caratteristiche della collezione ispirata alle sfaccettature del rovere. La forza di questa scelta sta proprio nella texture ricercata, dalle venature naturali e compatte, capaci di dialogare con ogni ambiente valorizzandolo. Sono infatti disponibili cinque cromie, per un prodotto versatile, da declinare in ogni visione estetica. Particolarmente apprezzata negli ambienti dai contrasti audaci è la colorazione Nero Bruciato, perfetta per pavimenti effetto legno scuro da abbinare a tonalità lignee più chiare. L’effetto della bruciatura esalta la dimensione più elegante e sofisticata del rovere e lo proietta sugli orizzonti più contemporanei.

Scegli il colore giusto dei pavimenti in base all’arredamento

L’arredamento deve essere più chiaro o più scuro dei pavimenti? Si tratta di uno dei dubbi più ingombranti durante la progettazione degli spazi. Tutto dipende dall’effetto che vogliamo ottenere. Un pavimento chiaro contribuirà a dare all’ambiente una sensazione di freschezza, di aria e luminosità, ed è una scelta da privilegiare per ampliare visivamente spazi non particolarmente generosi. Una pavimentazione chiara è tendenzialmente più facile da abbinare (e arredare) e attenua i contrasti di colore.
Su una pavimentazione più scura, di contro, lo spazio si comprime e gli abbinamenti possono sembrare più ostici, ma – proprio per questo – più audaci e di carattere. Su una superficie scura i mobili risaltano a contrasto in un effetto molto contemporaneo ed elegante, per una resa sofisticata.
Per quanto riguarda il legno, intervenire a contrasto rispetto alle tonalità dei mobili si rivela spesso una soluzione di grande impatto senza rinunciare all’armonia dell’ambiente.
Mimesis by Emilceramica si propone di trovare il punto di temperatura più adatto all’interno delle possibilità espressive del rovere spazzolato. La collezione esprime al meglio il carattere naturale e deciso del materiale a cui si ispira; nodi e venature diventano i segni di una bellezza che si inserisce con consapevolezza in ambienti moderni e di design. Con una forte intenzione mimetica, enfatizzata dalla tecnologia Real, le quattro colorazioni (Avorio, Ecrù, Miele e Tabacco – perfetta per una pavimentazione effetto rustico) restituiscono inalterate le percezioni estetiche e tattili del legno.

Pavimenti effetto legno e mobili: come abbinarli?

I pavimenti effetto legno sono come la campitura su una tela d’artista, si prestano ad essere arricchiti dallo stile d’arredamento che più ci piace. A seconda del colore, della texture, della temperatura della pavimentazione, possiamo sbizzarrirci con le scelte di mobilio più diverse. Ad esempio, i pavimenti scuri (e magari a lastra più larga) sono un’ottima base per l’arredamento in stile industrial, mentre le piastrelle effetto legno naturale e dai toni chiari sono indicate per uno stile più classico o per uno shabby chic sempre di tendenza.
I pavimenti in legno si abbinano coi toni più industriali e freddi del metallo, con le superfici laminate, con la ruvidità tipica della pietra. La bussola attraverso le infinite possibilità progettuali resta l’armonia cromatica e di texture.
Per trovare la piastrella che meglio si adatta allo stile e all’atmosfera che vogliamo ricreare, basta rivolgersi a Millelegni by Emilceramica: un’esplorazione che attraversa l’intero globo alla ricerca dei legni più pregiati e li traduce in rivestimenti ricercati e moderni. La collezione raccoglie l’eredità dei legni più iconici, a partire dalle piastrelle effetto legno Scottish Oak: venature inconfondibili, esaltate dall’incontro con lo scotch invecchiato in botte per una colorazione densa e corposa. Dalle foreste canadesi giunge invece la colorazione Larch, ideale per pavimenti dalla forte personalità, dalle venature serrate e rossastre.
Millelegni rappresenta perfettamente il percorso di esplorazione del legno; le sfumature, le anime e le infinite possibilità creative di un materiale dal fascino senza tempo, protagonista degli abbinamenti di design più riusciti.

03 Agosto 2022